2 Mag

Dedicata ad un’adorabile spiaggetta

Pubblicato da anyony


Latteria alla Cappelletta
(un tuffo nel passato)

Mi specchio in quest’immagine d’antico
portandomi a ritroso nel passato.

Si popola la scena d’altri tempi,
approdano “batel” e gondole lariane…
Donnine con vestiti fruscianti
uomini in abiti eleganti
si siedono a quei tavoli di legno.

Pietanze dai dimenticati sapori
spargono nell’aria invitanti odori.
Seduta sulla popolata spiaggetta,
invisibile agli occhi dei visitatori,
mi gusto questo scorcio di passato.

Allegro ciarlare, risa
felicità fatte di niente
riecheggiano in quell’aria di magia.
Nel verde è nascosta “La Cappelletta”,
sorride la Madonna a questa scena.

Resto muta, incantata,
ripenso a quando giungo qui in canoa
o a nuoto sfidando docili onde.
Amico è sempre l’adorato Lario
spettatore con me di quest’incanto.

Mi guardo intorno incredula,
son sola in quel luogo tanto amato,
mi trovo tra l’odierno ed il passato
in bilico tra realtà e fantasia.

Stropiccio gli occhi…
sparita è quello scorcio d’altri tempi,
mi tuffo nelle acque cristalline.

Un brivido percorre il corpo nudo:

Realtà è il Lago dei miei sogni
m’avvolge con le sue dolci correnti…
mutano scene, personaggi e tradizioni
ma intatta resta la splendida natura,
niente e nessuno potrà mai cambiarla.

Anyony

Uno dei primi articoli (clicca qui per visualizzarlo) lo dedicai ad una spiaggetta su Lario che amo molto, quella denominata “La Cappelletta”.
Questo nome deriva da una piccola cappella nascosta nel verde del dirupo a picco sul Lago…e allo stesso modo si chiamava un antico bar-latteria costruito su quella spiaggia.
Molti anni addietro questo ristorante era spesso affollato di clienti che giungevano via lago con barche e gondole lariane…Raccontano gli anziani di San Giovanni che il giorno di Natale era tradizione recarsi a gustare il panettone a questa latteria.
Sotto la latteria sgorgava una sorgente talmente fresca che la proprietaria non aveva frigorifero, ma manteneva il latte fresco in cantina..
Ora questa costruzione esite ancora e si riuniscono dei soci che l’hanno affittata per trascorrere qualche lieta ora pranzando o cenando insieme..
Mi è capitato recentemente di acquistare un’antica cartolina di questo luogo datata intorno al 1920 quando la Latteria era perfettamente funzionante (a dir la verità me la sono appena aggiudicata sull’asta ebay).
Osservando questa cartolina sono andata indietro con la fantasia e ho immaginato di trovarmi in quei beati tempi e….

84 Commenti

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


84 Risposte a “Dedicata ad un’adorabile spiaggetta”

  1. pighin dice:

    Anyony!!!!
    in questo momento l’immagine della “Cappelletta”mi ha spiazzato.
    Anzi direi che mi si é ribaltata la canoa.
    Fantastica…Unica(spero ni no…).
    Incredibile…ma dove l’hai trovata????
    Che C…(nel senso di Cappelletta….)
    Torno in Terrazza per l’aperitivo,ora devo riprendermi e rigirare la canoa.
    Ciaooooo!!!!

  2. pighin dice:

    Ciao Any.
    Adessoì ho capito(leggendo il seguito dell’articolo)dove hai trovato “la chicca”…
    Ho sentito raccontare da gente di Ossuccio,Campo e Lenno che il giorno di Santo Stefano era tradizione armare la barca e salpare verso la Cappelletta a “pucciare” panettone e biscotti nel caffélatte.
    L’aria che tirava in mezzo al lago nelle giornate di dicembre non doveva essere delle piu miti.
    Ragione di piu per scaldarsi col caffélatte…e qualche grappino,per affrontare il ritorno piu corroborati.
    Altri tempi..veramente.
    E che tempi!!!
    Ciao a tutti….

  3. Sandro Ciapessoni dice:

    Alla Cappelletta!!!
    Rammentazioni di almeno mezzo secolo indietro…
    Io mi chiedo: “Dove è andata a pescare fuori quella foto antica col ‘batèl’ giù a San Giovanni!
    Fantastica la foto, suggestive le parole… giò a la Cappelletta… che ricordi!”.
    Complimenti Signora Antonia, complimenti.
    Un caro saluto da
    Sandro.

  4. daniela dice:

    bimbaaaaa sei grande!!!!!!! ce l’hai fattaaaa!!!!!! è una foto da lasciare senza respiro…. emana una visione d’altri tempi….mi fa pensare ad un posto molto romantico, ed anche se oggi è diversa da ieri la ritengo sempre un posto da sogno….dalla tue parole traspare un tenero e profondo amore per questo posto…… come sempre riesci sempre a sorprendere…. ciao a tutti

  5. ulisse dice:

    Antonella, io non ho più parole e tra poco sarò costretto a non venire più sul lago da te, perché ho esaurito tutti i commenti più belli.
    E sì! Sempre sai darci sensazioni sempre nuove e piene d’emozioni, spiazzando qualsiasi previsione.
    Penso che non possa, in Italia, nessuno affermare: ” il blog del Lario non mi interessa!”
    Perchè, esso è come una bancarella di quei mercatini che hai saputo ultimamente tanto ben descrivere, che sempre trovi – anche se non lo vuoi – qualcosa da portare a casa: e quel qualcosa, sa darti sempre un’emozione!
    Come la tua cartolina, come la tua poesia, come la “latteria della cappelletta”, come la cappelletta della Madonna!
    Dio, ma com’è bello questo Lario!
    Dio, ma come sai esser brava, Antonella!

  6. ulisse dice:

    …e come vorrei, in una di queste frazioncine, tra l’acqua e il monte, chiuder i miei giorni terreni!

  7. pighin dice:

    Ulisse ci sto a chiudere i giorni terreni…
    Ci vediamo…lì verso il 2046…
    Una grande abbuffatta…alla Marco Ferreri…e poi via nel lago.
    Cosa ne pensi???
    Forse é meglio stare con i piedi per terra e sotto il tavolo…e finirla lì, dopo una bella mangiata,una salutare bevuta e un fraterno abbraccio….
    Presto…molto presto, per favore…
    Ho fame…tanta fame..
    Ciao Ulisse e ben tornato in terrazza.

  8. daniela dice:

    mentre aspettiamo che la padrona di casa ci viene ad onorare della sua presenza brindo con gioia il ritorno di Ulisse… invece di quel triste messaggio mi unisco a Pighin per una sana abbuffata…. viva la vita….

  9. anyony dice:

    Torno da una passeggiata e che trovo?
    OTTO stupendi messaggi!!!
    Rimango felicemente commossa… siete grandi!!!
    Siete voi con i vostri entusiasmi che fate questo blog!!!
    E se riesco a trovare sempre qualcosa di nuovo da portare su questa terrazza è grazie a voi.. vi voglio tanto bene!! grazie!!!
    Queste sono le gioie della vita che ti spianano il cammino e ti fanno volare!!
    E così non solo sono tanto felice perchè sono riuscita a trovare quella meravigliosa cartolina.. ma ancora di più lo sono per i vostri altrettanto meravigliosi commenti… Grazie.. grazie.. grazie..
    Antonia!!

  10. anyony dice:

    Caro Pighin, sapevo che la cartolina della Cappelletta ti sarebbe particolarmente piaciuta… e quando l’ho scovata non credevo ai mie occhi!!!l’avrei comprata a qualsiasi prezzo!!
    Significa molto per me!!!
    Un abbraccio
    Any

  11. anyony dice:

    Cara Daniela, oggi è gran festa in terrazza e sono felicissima che tu ci partecipi.. sei una delle persone più care che ho al mondo.. e voglio brindare con te!!!
    Baci

  12. anyony dice:

    Signor Sandro, sono felicissima che ci sia anche Lei…so quanto siano importanti per Lei questi luogni e quanto li ama…
    Grazie, grazie, grazie…
    Con tanto affetto
    Antonia

  13. anyony dice:

    Caro Ulisse.. che bello che sei tornato!!!
    Sei mancato moltissimo a ni tutti.. e nn dire che non verrai più…semanchi tu alla terrazza manca moltissimo:
    I tuoi commenti sempre originali il tuo brio la tua simpatia…
    E poi sono particolarmente commossa.. mi innalzi troppo!!!
    Io faccio tutto con semplicità e soprattutto con Amore e sono ampiamente ricompensata da voi tutti..
    Un abbraccio
    Antonia

  14. pighin dice:

    Cara Anyony..
    Una riflessione!!!
    Io lo ammetto,della spiaggetta sotto la Cappelletta,ne ho ho sempre approfittato.
    Bella,intima,ombreggiata e sempre pulita.
    Incantevole nuotarci davanti.
    Riposante,rilasante e rinfrescante una passeggiata nel bosco dietro.
    Sulla riva capeggia un cartello con scritto:
    Comune di Bellagio.
    Ma non so se questo si riferisca solo alla riva o comprenda anche lo stabile.
    Non so…ma temo di no.
    E allora propongo a tutti i “terrazzani”una sorta di azionariato popolare…e ce la compriamo noi…
    Non male…vero???
    Dopo la “terrazza virtuale”non sarebbe male una “terrazza reale”.
    Buona serata a tuttiiii….

  15. anyony dice:

    Ciao Pighin, no ne sono certa.. ma se non vado errato,l’estate scorsa persone di san Giovanni mi hanno detto che quella casetta appartiene alla villa vicina, hai presente quale? E che il proprioetario l’ha affittata a dei soci che la utilizzano per pranzi e cene…
    Se fosse in vendita sarei felicissima di poterla acquistare così come tu proponi.. io ci sto!!!
    Un caro saluto
    Any

  16. elle dice:

    stupenda la sorgente fresca che refrigerava il latte fresco…c’è sempre?
    Baci e ancora grazie per gli auguri:)
    elle

  17. anyony dice:

    Cara elle, se ci sia ancora quella sorgente a dir la verità non lo so.. anche se credo che putroppo la risposta sia negativa…
    Ma quest’estate quando sarò sul Lago mi informerò…
    Un bacio
    Antonia

  18. ulisse dice:

    Cari “terrazzani” o – come mi aggrada di più – “Accademici del Lario”,
    quanto a simpatia, iniziativa, poesia, inventiva, calore umano e tanto altro che più non so, siete degni della Vostra Presidente-Fondatrice-Creatrice!
    Saluto caramente l’impareggiabile Pighin, che propongo alla carica di “vicepresidente-vicario” dell’Accademia del Lario e la sempre spumeggiante, giovanissima Daniela, che con il suo entusiasmo, propongo per la carica di Segretaria!
    E l’indomabile Ciapessoni? Be’, egli è, senz’altro, un presidente onorario doc!
    E Mati? Mati, con la sua dolcezza, la vedo bene, agli Esteri! Non scoppierebbero più guerre tra … laghi!…
    Amici, siete impareggiabili, ma ancor più lo è il Lario e anche se non lo conosco assolutamente, me ne avete fatto tanto innamorare, che indegnamente, permettetemi di firmarmi,
    Ulisse,lariòmane.
    Ma questo attributo, lo passo a Voi, che ne siete degni!
    E che devo dire di te e a te, Antonella, grande donna che sei stata capace di metter su, tutto questo “ambaradan”?…

  19. anyony dice:

    Carissimo Uliss’Alfredo… che devo dire?
    Sono commossa, commossa… troppo belle le cose che dici a tutti i “terrazzani” sei impareggiabile…e che fantasia che hai bellissima!!!
    Ma tu che ruolo potresti avere? Tu che sei un amico così impareggiabile e indispensabile su questa terrazza???
    Mi piaceresti nel ruolo di consigliere di fiducia..ma è troppo poco.. diciamo che potresti essere un factotum, un jolly per la tua saggezza e la tua esperienza di vita…
    Mio caro.. che bello questo nostro mondo virtuale.. che tanto virtuale non è.. anzi direi più che reale .. dove ci troviamo e viviamo di quest’atmosfera idilliaca che ci allontana un pò dai nostri pensieri quotidiani!!!
    Grazie….
    Ti voglio bene
    Antonia

  20. mati dice:

    Arrivo in ritardo stavolta e per castigo che mi tocca fare? Stare almeno venti minuti a leggere tutto per cogliere al meglio la speciale pagina del blog.Già è stato detto tutto da chi mi ha preceduto, davvero si resta ammirati da questa passione che anima la nostra cara Antonella e che ci sta coinvolgendo alla grande, tanto che i miei concittadini stanno diventando gelosi del fatto che io mi affaccio spesso alle sponde del Lario.
    Lietissima del ritorno di Ulisse che con i suoi scritti ci coinvolge sempre e ci fa pure sorridere. Rinuncio però alla carica politica, preferisco semmai stare in cucina a preparare pesce di lago o di mare per mediare le opposte fazioni.Un salutone grande ai terrazzani, dame e cavalieri, e alla Dea del lago un bacione,mati.

  21. anyony dice:

    Ciao Mati dolcissima…adesso ti ci metti anche tu a farmi commuovere??
    Sono davvero una donna fortunata ad avere amici così cari… questa pagina l’avete resa voi particolarmente speciale.. non finirò mai di ringraziarvi…
    Bellissima l’ida Mati di cucinare pesce di Mare e di Lago e poi gustarlo tutti insieme… possibilmente alla Cappelletta…. e poi dopo il pranzo leggere le nostre poesie…
    Che magnifico sogno che sarebbe!!
    Baci
    Antonia

  22. roberto dice:

    Dico solo: Bravibravibravibravi bravissimi!
    Se fate la CENA.. col pesce… io porto il vino.
    ciaoo
    Roby

  23. anyony dice:

    Graziegriaziegrazie Roby
    Aspettiamo il tuo vino
    Baci
    Anto

  24. bh cosmetics tutorial dice:

    Also, since we’re going on a roadtrip, we’ve been
    emailing back and forth about what we’re packing. Thanks Troy!
    ! The match would be viewed as beneficial to the continuation of the club as an ongoing concern.
    People flocked to him because they resonated with his words,
    just as people flock to the spiritual teachers of today.

    *****ody cares about who he is doing!!!

  25. Woozworld hack dice:

    More than 500 million people currently use Facebook.

    Because My – Space is really an online network, it produces geographical boundaries less
    important. Boy dress up games involve the creation of
    an avatar.

    My website :: Woozworld hack

  26. uggs pas cher dice:

    Luis has been gored before the testicles (“They cleaned it out and sewed it up. I’m fine now,” he
    uggs pas cher http://www.oursdumarais.com/uggspascher/

  27. gamma blue 11s dice:

    red light. The truck, from Station 91 about a block from the spectacular crash, was not responding

  28. louboutin pas cher dice:

    guardrail, and went airborne into a house on Norman Ave., killing himself and the two who lived

  29. isabel marant pas cher dice:

    missed the Orange bowl vs Ohio st., Watkins had 2 TDs and 227 yards(1200+ for the season). Sammy and

Spiacente, i commenti sono chiusi.